Vacanza escursionistica a Braies

Vacanza escursionistica in Alta Pusteria

Quando le montagne chiamano …

Le Dolomiti, le montagne, il silenzio: un'esperienza da vivere


Un'intensa esperienza tra le montagne, la natura e insieme ad altre persone vi attende nel Patrimonio Naturale dell'Umanità, le Dolomiti, durante la vostra vacanza escursionistica in Alta Pusteria. Le Dolomiti, infatti, sono tra le più belle montagne del mondo, che trasmettono una forza silenziosa ed emanano una sublime bellezza. Scoprite per conto vostro vasti pascoli, prati fioriti, fitti boschi, alte vette, altipiani panoramici e laghi di montagna cristallini alla scoperta delle Dolomiti di Braies e dell'Alta Pusteria.

Attraverso la Valle della Rienza alle Tre CimeEscursioni a Sesto

Escursioni

Il primo pensiero non è quale obiettivo si riesce a raggiungere, ma l'esperienza speciale che si può vivere. La natura e le montagne ci danno l'opportunità di tornare più in contatto con noi stessi. Camminare non solo serve a eliminare lo stress fisico, ma libera nuovamente anche il nostro respiro, la nostra mente e il nostro cuore.

Vivete di persona il magnifico paesaggio alpino e riscoprite voi stessi.

Seguendo il ritmo del cammino e del respiro la testa si libera e la percezione cambia prospettiva per godere l'attimo. Fermandosi a riflettere sul "qui e ora" - non solo in vetta - si possono sperimentare la bellezza e la tranquillità del mondo alpino, godersi l'esperienza condivisa, per sentirsi tutt'uno con la natura e con se stessi - il cuore si allarga.

Escusioni in gruppoFare una pausa

Proposte escursionistiche

Primavera 

Escursioni in primavera

Semplici escursioni all'inizio della bella stagione e in primavera
Anche da noi, nella Valle di Braies, quando comincia la bella stagione è possibile fare le prime passeggiate. Il periodo che precede la primavera, che sta un po' a metà strada tra le vette ancora innevate e i morbidi prati, ha un fascino tutto particolare e invita ufficialmente a fare le prime escursioni in Alta Pusteria. L'inverno è ormai un ricordo e i primi segnali della primavera cominciano a punteggiare i boschi e prati ...


1° giorno di escursione

Breve tragitto fino a Ponticello, nella Valle di Braies (1.491 m)

La Malga Posta nella Valle di Braies è un posto meraviglioso dove rilassarsi, staccare la spina, il tour ideale da affrontare il primo giorno. La salita è un po' impegnativa, poiché il sentiero procede in modo piuttosto ripido, ma il tour non è troppo lungo.
Il punto di partenza è a Ponticello (1.491 m) nella Valle di Braies, inizialmente su una strada sterrata, poi attraverso boschi e prati, la Kaserbachtal, in direzione della Gamsscharte (Forcella dei Camosci) fino ad arrivare alla Malga Posta (1.968 m). La vista panoramica, ad esempio sul Picco di Villandro o sulla Croda Rossa d'Ampezzo, è impressionante. Il ritorno si effettua scendendo per un sentiero piuttosto ripido, fino al nostro punto di partenza.

Durata: ca. 4 ore


2° giorno di escursione

Da Cimabanche attraverso la Val di Gotres

Attraverso il bosco di pini, passando davanti alle prorompenti sorgenti che sgorgano con tutta la loro forza dal terreno boscoso come torrenti montani, si apre una vista inaspettata sul Monte Cristallo e sulle Dolomiti Ampezzane. La Val di Gotres è un'alta valle poco appariscente, come tante altre valli dolomitiche, che offre sempre nuovi punti di vista sulle montagne circostanti. Sulla Forcella Lerosa, la Croda Rossa d'Ampezzo erge dinanzi a noi come un grande anfiteatro; e non si può dimenticare il panorama incantevole nella zona del grande altopiano del Senes, con vista sulla Croda del Becco, le Dolomiti di Braies e i Lavinores. La discesa passa per la Malga Ra Stua a Cortina.

Durata: ca. 5 ore


3° giorno di escursione

Da Ponticello a Prato Piazza

L' escursione passa per la Malga Stolla fino a Prato Piazza e al Rifugio Vallandro (2.040 m). Dopo una breve sosta e un piccolo ristoro, si prosegue fino alla nostra meta odierna, la grande croce dedicata ai reduci di tutte le guerre sul Monte Specie (2.307 m). La vista sulle Dolomiti, la Croda Rossa d'Ampezzo e la Croda del Becco, le Tre Cime, il gruppo dei Cadini, il Monte Cristallo, le Tofane e la Marmolada, è davvero mozzafiato. La discesa ci riporta a Prato Piazza, dove è possibile raggiungere a piedi Ponticello o prendere l'autobus fino al nostro punto di partenza a Ponticello.

Durata: ca. 5-6 ore


4° giorno di escursione

Sentiero delle Malghe 2000 della Val Casies

La Val Casies è ricca di malghe particolarmente belle. Come suggerisce il nome, "Almweg 2000", ovvero Sentiero delle Malghe 2000, questo percorso si sviluppa in media a 2.000 m s.l.m., passando di malga in malga. Un'escursione panoramica ad alta quota e che merita particolarmente anche dal punto di vista della flora: già in primavera il sentiero è fiancheggiato da genziane, anemoni e dai primi rododendri. Dal fondovalle della Val Casies si parte dalla malga Tscharnietalm a sud fino alla malga Uwaldalm a nord, che assieme alla salita e alla discesa formano un’escursione circolare chiusa. L'escursione ad anello è molto bella e gratificante.

Durata: ca. 5 ore


5° giorno di escursione

Attraverso la Valle della Rienza fino alle Tre Cime (1.406 m)

Lungo la Rienza, che sorge ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo, si cammina con l’affascinante triade sempre in bella vista sin dal punto di partenza. La stretta valle è racchiusa tra le imponenti pareti di roccia verticali a destra e a sinistra. Dopo circa 1 ora e ½ si raggiunge la conca e si continua a salire su un sentiero alpino ben assicurato fino alla depressione sorgiva della Rienza (Rienzboden) e da là si prosegue in direzione del Rifugio Antonio Locatelli: il panorama è spettacolare. A sud si ergono le superbe torri rocciose. Attraversando la Rienzboden, camminiamo in direzione della Malga Lunga (2.383 m), direttamente sotto le pareti settentrionali delle Tre Cime di Lavaredo. Sul lago possiamo rilassarci completamente e goderci la giornata, prima di intraprendere la strada fino al Rifugio Auronzo, e quindi tornare a valle in autobus o in taxi.

Durata: ca. 6 ore

Estate  

Escursioni in estate

Tour estivi di media difficoltà
L'estate in montagna non è particolarmente calda, e il mese di luglio è un periodo speciale per fare escursioni. I rododendri sono in piena fioritura, i prati si mostrano in tutto il loro splendore, dolci colline si trasformano in ripide formazioni rocciose e le imponenti vette a portata di mano testimoniano la diversità del nostro paesaggio alpino. Sono le più lunghe giornate di sole di tutto l'anno. Godetevi questa vista straordinaria facendo lunghe escursioni e approfittate delle innumerevoli possibilità di tour.


1° giorno di escursione

Si parte da Ponticello, nella Valle di Braies (1.491 m)

La Malga Posta nella Valle di Braies è un posto meraviglioso dove rilassarsi, staccare la spina, il tour ideale da affrontare il primo giorno. La salita è un po' impegnativa, poiché il sentiero sale in modo piuttosto ripido, ma il tour non è troppo lungo.
Il punto di partenza è a Ponticello (1.491 m) nella Valle di Braies, inizialmente su una strada sterrata, poi attraverso boschi e prati, la Kaserbachtal, in direzione della Gamsscharte (Forcella dei Camosci) fino ad arrivare alla Malga Posta (1.968 m). La vista panoramica, ad esempio sul Picco di Villandro o sulla Croda Rossa d'Ampezzo, è impressionante. Il ritorno si effettua scendendo per un sentiero piuttosto ripido, fino al nostro punto di partenza.

Durata: ca. 4 ore


2° giorno di escursione

Escursione sul Lutterkopf (Monte Luta) e il Durakopf (Monte Salomone)

Qui si può ammirare un panorama da sogno sulle Dolomiti. La vetta priva di alberi offre un'ampia vista meravigliosa sulle Dolomiti di Sesto e sull'Alta Pusteria.
L'escursione inizia presso il ristorante di montagna "Mudlerhof" a Tesido, a 1.584 m. Si procede lungo una strada forestale e successivamente su un sentiero attraverso il bosco, salendo fino alla malga Brunnerwiesen e al Monte Luta (2.145 m), il punto più alto della nostra escursione. Passeggiando quasi in piano, si prosegue fino alla dorsale del Monte Salomone, fino alla Malga di Tesido (1.992 m). Dopo una bibita refrigerante e uno spuntino ristoratore, l'escursione può continuare.

Durata: ca. 4-5 ore


3° giorno di escursione

Attraverso la Valle della Rienza alle Tre Cime (1.406 m)

Lungo la Rienza, che sorge ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo, si cammina con l’affascinante triade sempre in bella vista sin dal punto di partenza. La stretta valle è racchiusa tra le imponenti pareti di roccia verticali a destra e a sinistra. Dopo circa 1 ora e ½ si raggiunge la conca e si continua a salire su un sentiero alpino ben assicurato fino alla depressione sorgiva della Rienza (Rienzboden) e da là si prosegue in direzione del Rifugio Antonio Locatelli: il panorama è spettacolare. A sud si ergono le superbe torri rocciose. Attraversando la Rienzboden, camminiamo in direzione della Malga Lunga (2.383 m), direttamente sotto le pareti settentrionali delle Tre Cime di Lavaredo. Sul lago possiamo rilassarci completamente e goderci la giornata, prima di scendere attraverso la Valle Rinbianco, una valle ancora molto naturale, fino a raggiungere il nostro punto di partenza.

Durata: ca. 5-6 ore


4° giorno di escursione

Tour all'alba sull'Helltaler Schlechte (Crepe di Val Chiara)

Dal Rifugio Prato Piazza si sale attraverso il pendio meridionale fino alla vetta (2.711 m) dell'Helltaler Schlechte, una vista spettacolare nel mezzo di un paesaggio dolomitico tutto particolare. La partenza mattiniera vale davvero la pena: attraverso conche e pendii si procede al buio, solo al chiarore delle nostre lampade frontali, incontro alla cresta sommitale dell'Helltaler Schlechte. La felicità di ammirare l'alba in vetta (Grande Piramide, 2.711 m) è grandissima. Un'esperienza molto speciale. La discesa si effettua ripercorrendo lo stesso sentiero della salita. Poi una sosta a Prato Piazza nella Malga Stolla, dove saremo accolti con una deliziosa colazione.

Durata: 5 ore (discesa dalla Malga Stolla a Ponticello ca. 1 ½ h.)


5° giorno di escursione

Cascata di Fanes: sentire tutta la forza dell'acqua

Vi attende un'escursione lungo le gole e le cascate nel Parco naturale delle Dolomiti d'Ampezzo. Scopriamo un affascinante spettacolo della natura, fiumi e cascate, che si nascondo tra le montagne intorno a Cortina. Sicuramente un'esperienza indimenticabile di incomparabile bellezza. Dal parcheggio Ra Stua (Cortina) si scende leggermente e si arriva al sentiero escursionistico attraverso il paesaggio unico della Val di Fanes, con spettacolari canyon, torrenti, cascate e prati alpini in fiore. Qui raggiungiamo la nostra meta di oggi. Dopo una piacevole sosta e uno spuntino, si scende attraverso una gola con cascate e forre profonde. Impressionati dalle forze della natura, torniamo al nostro punto di partenza.

Durata: ca. 5 ore

Autunno  

Escursioni in autunno

Escursioni autunnali di media difficoltà
L'autunno dorato con la sua veste sgargiante è ormai alle porte. Soprattutto in autunno il paesaggio mostra il suo lato migliore: Mentre il paesaggio della valle è avvolto da mille colori, le cime possono già essere spolverate leggermente di neve. Ma i caldi raggi del sole sulla pelle, fanno rivivere l'estate ancora una volta.

Sono necessari un passo sicuro e una discreta condizione fisica.


1° giorno di escursione

Sasso del Pozzo e Badmeisterkofel

Nonostante l'altitudine poco elevata, l'ampia vista sulle Dolomiti e il panorama sulla verdeggiante Valle di Braies è impressionante: il tour di partenza ideale! Da Bagni di Braies attraverso i bellissimi prati, si sale su una splendida strada forestale fino al passo Buchsenriedl (Passo del Capro) (1.803 m), là si dirada il bosco e si può godere una vista splendida sulla Val Pusteria. Saliamo fino alla nostra piccola vetta, il Sasso del Pozzo (1.954 m). Le Dolomiti di Braies si estendono proprio davanti a noi. Passando per la Malga Putzalm (Malga Pozzo) si scende a Villabassa e si prosegue comodamente su un'alta via, fino all'Hotel Edelweiß.

Durata: ca. 5 ore


2° giorno di escursione

Escursione sul Lutterkopf (Monte Luta) e il Durakopf (Monte Salomone)

Qui si può ammirare un panorama da sogno sulle Dolomiti. La vetta priva di alberi offre un'ampia vista meravigliosa sulle Dolomiti di Sesto e sull'Alta Pusteria.
L'escursione inizia presso il ristorante di montagna "Mudlerhof" a Tesido, a 1.584 m. Si procede lungo una strada forestale e successivamente su un sentiero attraverso il bosco, salendo fino alla malga Brunnerwiesen e al Monte Luta (2.145 m), il punto più alto della nostra escursione. Passeggiando quasi in piano, si prosegue fino alla dorsale del Monte Salomone, fino alla Malga di Tesido (1.992 m). Dopo una bibita refrigerante e uno spuntino ristoratore, l'escursione può continuare.

Durata: ca. 4-5 ore


3° giorno di escursione

Cascata di Fanes: sentire tutta la forza dell'acqua

Vi attende un'escursione lungo le gole e le cascate nel Parco naturale delle Dolomiti d'Ampezzo. Scopriamo un affascinante spettacolo della natura, fiumi e cascate, che si nascondo tra le montagne intorno a Cortina. Sicuramente un'esperienza indimenticabile di incomparabile bellezza. Dal parcheggio Ra Stua (Cortina) si scende leggermente e si arriva al sentiero escursionistico attraverso il paesaggio unico della Val di Fanes, con spettacolari canyon, torrenti, cascate e prati alpini in fiore. Qui raggiungiamo la nostra meta di oggi. Dopo una piacevole sosta e uno spuntino, si scende attraverso una gola con cascate e forre profonde. Impressionati dalle forze della natura, torniamo al nostro punto di partenza.

Durata: ca. 5 ore


4° giorno di escursione

Attraverso la Valle della Rienza alle Tre Cime (1.406 m)

Lungo la Rienza, che sorge ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo, si cammina con l’affascinante triade sempre in bella vista sin dal punto di partenza. La stretta valle è racchiusa tra le imponenti pareti di roccia verticali a destra e a sinistra. Dopo circa 1 ora e ½ si raggiunge la conca e si continua a salire su un sentiero alpino ben assicurato fino alla depressione sorgiva della Rienza (Rienzboden) e da là si prosegue in direzione del Rifugio Antonio Locatelli: il panorama è spettacolare. A sud si ergono le superbe torri rocciose. Attraversando la Rienzboden, camminiamo in direzione della Malga Lunga (2.383 m), direttamente sotto le pareti settentrionali delle Tre Cime di Lavaredo. Sul lago possiamo rilassarci completamente e goderci la giornata, prima di scendere attraverso la Valle Rinbianco, una valle ancora molto naturale, fino a raggiungere il nostro punto di partenza.

Durata: ca. 5-6 ore


5° giorno di escursione

Il Lago di Braies dall'alto

A seconda del momento della giornata, il Lago di Braies appare un gioiello da sogno (di buon mattino). La parete settentrionale della Croda del Becco rimane un immutabile tesoro. Sulla riva del lato meridionale del lago ora abbiamo di fronte a noi un tratto con 900 metri di dislivello. Attraverso il Buco del Giovo, così viene chiamato un vallone nel terreno, si esce dal limite del bosco e si procede lungo la parete rocciosa della Croda del Becco. Questo tratto si presenta piuttosto desolato e roccioso, ma il sentiero ci conduce in modo sicuro fino alla Forcella Sora Forno (2.388 m). Dopo solo pochi minuti di cammino ci accoglie già il Rifugio Biella alla Croda del Becco (2.327 m), al margine i vasti pascoli di montagna (3.30 h dal Rifugio Biella). Dopo una sosta accogliente, si prosegue per il meraviglioso altopiano ondulato e leggermente carsico fino alla Malga Cavallo, dove possiamo festeggiare come si deve il nostro ultimo giorno di escursione, prima di scendere a Ponticello nella Valle di Braies, e concludere piacevolmente la bella settimana escursionistica.

Durata: ca. 6-7 ore

 
Montagne con fiori

Lista dell'attrezzatura
per la vostra vacanza escursionistica in Alta Pusteria:

  • Robuste scarpe da trekking / da escursione alte fino alla caviglia
  • Bastoncini da trekking
  • Zaino da ca. 15 l
  • Caldo abbigliamento da montagna resistente alle intemperie, pratico abbigliamento da escursioni, guanti, berretto
  • Giacca softshell (traspirante)
  • Giacca in pile
  • Occhiali da sole
  • Crema per il sole
  • Borraccia (thermos)
  • Snack, barrette di muesli

 

 

  

   

Weekend-Special "Mercatini di natale"

dal 01/12/ al 24/12/2017
2, 3 o 4 notti

a partire da € 59,50
a persona e notte

Natale in famiglia - 4 notti

dal 23/12/ al 27/12/2017
5 giorni - 4 notti

a partire da € 599,-

a famiglia

Natale in famiglia - 7 notti

dal 20/12/ al 27/12/2017
8 giorni - 7 notti

a partire da € 899,-

a famiglia

Settimane bianche

Settimane bianche

16/12/ – 25/12/17   /   07/01/ – 03/02/18   /   17/02/ – 24/03/18
5 o 8 giorni

da € 195,-
a persona e notte